Progetto

Progetto2017-12-28T10:21:16+00:00

Diventare mamma è un momento molto delicato nella vita di una donna: talvolta la maternità significa sperimentare solidarietà e una “nuova sorellanza” con altre donne che vivono la stessa situazione; altre volte, invece, si sviluppa una sensazione di distanza e di scollamento con il tessuto sociale, una solitudine dove è difficile ridefinire la propria identità e quella del bambino.

Una comunità che intende favorire il benessere della donna e del bambino non può prescindere dall’offrire servizi a supporto della genitorialità e dal promuovere la costruzione e il mantenimento di network professionali, culturali e relazionali di supporto.

Emerge quindi la necessità di attivare reti tra genitori e di mettere in contatto mamme e papà con soggetti in grado di offrire consigli e soluzioni adeguate.

Per questo motivo, nell’estate del 2016, è nata l’iniziativa Le Isole di Wendy che ha visto nel Circolo ACLI Terre e Libertà di via Don Bosco 7 il primo esempio di “Isola” dove poter dare avvio alla costruzione di risposte alle necessità che emergono dalla genitorialità.

L’intento è di proseguire nella costruzione di isole in grado di diventare luoghi di ascolto, confronto, scambio e informazione e di offrire servizi, socialità ed attività culturali per le donne e le loro famiglie.

Cosa vogliamo realizzare

Le prime “Isole” di Wendy

La prima “Isola” di Wendy è nata nel 2016 presso il Circolo ACLI Terre e Libertà di via Don Bosco 7, le altre isole stanno prendendo forma in due zone pilota di Milano (Municipio 6 e Municipio 4) dove si prevede l’attivazione di spazi comodi e funzionali per prendersi cura del proprio bambino quando si è fuori casa, ma anche luoghi d’incontro in cui dar vita ad iniziative e attività di confronto, apprendimento e socialità per genitori e bambini.

Le Isole di Wendy possono trovare casa all’interno di esercizi pubblici o commerciali, spazi aziendali e in generale realtà attive sul territorio che scelgono di aderire all’iniziativa al fine di garantire una rete di servizi capillare e diffusa a supporto di mamme e papà.

I requisiti minimi per dare avvio a un’isola di Wendy:

  • Uno spazio di circa 2 mq.
  • Una sedia comoda per le mamme che hanno la necessità di dare da mangiare al proprio bambino quando sono fuori casa.
  • Un fasciatoio per il cambio del bebè (che può essere allestito in bagno se c’è spazio oppure in un angolo della stanza protetto da un paravento).

Nel caso in cui fosse possibile disporre di uno spazio maggiore, si prevede la realizzazione di uno spazio-gioco per i bambini (tavolino, seggioline o sgabellino, fogli, matite e giochi) e di un’area per incontri e attività per i genitori e bambini.

Partnership

Parafarmacia Dott. Cappellini, Nudo e Crudo Bistrò, L’ARTè, Città del Sole di Via Solari 68, Solari 6 Centro Medico e Odontoiatrico, Farmacia Vigentino, Farmacia Lodi, Corteccia Libreria, Civette sul comò, La Zona Nota, CD Giambellino, ViVi Voltri Lab e lo spazio Via Melotti 4: che hanno aderito all’iniziativa mettendo a disposizione parte dei loro spazi per la realizzazione di nuove Isole di Wendy.
Humana che ha aderito all’iniziativa con la fornitura di prodotti per l’igiene dei bambini (pasta protettiva, polvere aspersoria e salviette umidificanti).